Tivoli

Città Patrimonio dell'Unesco

Sunday
Oct 22nd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Errore
  • Unable to load Cache Storage: database
  • Unable to load Cache Storage: database
  • Unable to load Cache Storage: database
  • Unable to load Cache Storage: database
  • Unable to load Cache Storage: database
  • Unable to load Cache Storage: database
Home Ville Villa Gregoriana Villa Gregoriana

Villa Gregoriana

E-mail Stampa PDF

La Villa Gregoriana così come la troviamo oggi è un parco archeologico-naturale in cui sono presenti rare piante e importanti resti archeologici che venne fondato dopo il 1835 con l'intento di preservare il ricco patrimonio naturale

e di rendere più agevole il percorso dei visitatori che da sempre usavano scendere nei baratri sottostanti per ammirare gli splendidi anfratti naturali e le celebri grotte di Nettuno e delle Sirene. Infatti la pericolosità della discesa nelle parti basse della Villa rende necessari continui interventi per poter permettere di ammirare in tutta sicurezza le numerose attrattive del luogo. Dopo un periodo buio in cui è stata completamente abbandonata a se stessa, la Villa Gregoriana ha conosciuto oggi una rivalutazione da parte dell'amministrazione comunale che ne ha affidato il restauro e la cura al Fondo per l'Ambiente Italiano (FAI) che con grande e meritevole sforzo è stato in grado di riportarla all'antico splendore. Il visitatore può apprezzare oltre alle bellezze naturali anche i resti archeologici, incastonati perfettamente nello scenario, della villa del ricco e colto Publio Manlio Vopisco, notabile romano, tanto apprezzata all'epoca da essere citata nelle opere di sommi poeti, la villa è stata un'abitazione di straordinaria e lussuosa bellezza, costruita con grande armonia e rispetto per la natura circostante. Fu eretta con la tecnica costruttiva detta “opera incerta” (opus incertum) tipica dell'età repubblicana, il suo nucleo era già presente al momento dell'acquisto da parte di Vopisco vissuto invece in età imperiale che operò ampliamenti e trasformazioni mantenendo la meravigliosa cornice naturale circostante. Nel Parco naturale inoltre possiamo ammirare lo sbocco delle acque del fiume Aniene che precipitando nei burroni sottostanti forma una grande cascata artificiale alta 105 mt. Quando fu inaugurata nel 1835 da Papa Gregorio XVI (da cui la Villa prende il nome), quella vecchia e naturale che si trova da epoche antichissime presso il Ponte Gregoriano, perse molto del suo fascino scenografico in quanto rimase con poca acqua. Ma deviare lo sbocco del fiume Aniene fu un intervento necessario alla pubblica sicurezza, in quanto se non si fossero aperti i due cunicoli detti “gregoriani” Tivoli sarebbe ancora oggi sotto la minaccia della frequenti piene del fiume che in passato hanno portato gravi danni alla città.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 26 Marzo 2009 02:13 )  

Immagine casuale

gl-2.jpg

Travel tips

What should go in your fridge?
Quis Aliquam eget urna lacus Nam et Nullam volutpat aliquam Vivamus. Nulla accumsan molestie non vestibulum magna mauris

In Evidenza

 

Villa d Este

Inserita nel 2001 tra i beni del Patrimonio Mondiale Dell' Umanità, è sicuramente il pi...

 

Villa Gregoriana

La Villa Gregoriana così come la troviamo oggi è un parco archeologico-naturale in cui s...

 

Villa Adriana

Eget hendrerit vel Integer dictum sapien Nunc congue tempor Sed lacinia. Ut pellentesque v...

Resources

Advertisement

Comune di Tivoli
Sito ufficiale del comune di Tivoli (RM).
Villaggio Cala Verde
Vacanze da Sceicchi e prezzi da Scozzesi. Villette immerse nel verde, vicine al mare, in Calabria mare Jonio.
Oasi del Governatore
è il luogo ideale per chi ama una vacanza confortevole, a contatto con la natura e lontano dal turismo di massa.

Who's Online

 51 visitatori online